CIRCUITO "MANDINGO DI DOLCEACQUA"© L'Evidenziatore Del Web: ottobre 2012 Tutto quello che cerchi in un semplice click notizie, news, società, economia, video incredibili,

martedì, ottobre 30, 2012

Dopo New York anche Monte Carlo a rischio inondazione

E' stato appena diramato il comunicato che avvisa la popolazione del Principato di Monaco della perturbazione meteo che colpirà con forza domani il Tirreno ed il Nord Italia domani. Qui l'allerta partirà dalle 5H00 alle 20H00.
Secondo il servizio meteo locale, sono infatti previste forti raffiche di vento provenienti da Est-Nord-Est, di 50-55 km/h fino ad arrivare a 90 KM/h nel pomeriggio. Particolare cautela si richiede a chi sarà costretto ad uscire dalle proprie abitazioni mentre si sconsiglia di avvicinarsi al litorale marittimo, soprattutto nell'area del Larvotto e bei pressi delle banchine dei porti monegaschi, per evitare le ondate che coinvolgeranno la zona. In particolare si rende noto che si prevedono anche possibili allagamenti di portata significativa.
Si consiglia quindi di provvedere a non lasciare all'aperto, su balconi o finestre, oggetti non ancorati che possano essere trasportati via dalla furia della tempesta che si abbatterà sull'area tra meno di 14 ore.
Fonte ufficiale agencemonacopresse

lunedì, ottobre 29, 2012

Disastro Italiano. "Gli insaziabili" Puntata di "Report"

I tesorieri di partito negli ultimi anni hanno vissuto all'ombra dei loro leader, schivi, sempre poco propensi a rilasciare interviste, in molti pensavano che fossero occupati a far quadrare i conti del proprio partito e far si che i soldi provenienti dai finanziamenti pubblici fossero impiegati esclusivamente per rimborsare le spese elettorali, far funzionare al meglio la macchina del partito, o destinati a nobili iniziative sul territorio.

Le cronache di questi ultimi mesi ci hanno raccontato un'altra storia e hanno svelato come alcuni di loro agissero per squallidi interessi personali e che dalle casse del partito attingessero in molti, come fosse la festa della cuccagna. E' possibile che i tesorieri abbiano agito all'insaputa degli organi di partito? Che quello che è accaduto non fosse prevedibile ed evitabile?

L'inchiesta di Sabrina Giannini farà la radiografia ai casi di Luigi Lusi, Francesco Belsito, Franco Fiorito e Vincenzo Maruccio, ma anche ai bilanci dei partiti. Dal racconto emerge che questi casi sono il frutto avvelenato di una strategia bipartisan, di un sistema che è fuori da ogni controllo e che negli anni ha divorato miliardi di euro provenienti dalle tasche e dai sacrifici dei cittadini.

GUARDA LA PUNTATA DI IERI 28 OTTOBRE 2012

ALCUNE CITAZIONI NEL SITO TRA DOMANDE E RISPOSTE NELLA TRASMISSIONE  DIVULGA  LA NOTIZIA..


SABRINA GIANNINI
Io quando ho visto che lei ha pagato le  sue case con 4milioni di euro in contanti
dico:”però.. complimenti! Guadagnate bene, ma non così tanto”. Questo che volevo
dire.
ANTONIO DI PIETRO – PRESIDENTE ITALIA DEI VALORI
Devo dire che la maggior parte dei soldi per le case ho usato il risarcimento danni che
mi hanno fatto…
SABRINA GIANNINI
Di quanto?
ANTONIO DI PIETRO – PRESIDENTE ITALIA DEI VALORI
Li ricevetti, i primi…
SABRINA GIANNINI
400 mila da il Giornale, vero?
ANTONIO DI PIETRO – PRESIDENTE ITALIA DEI VALORI
400 mila da Il Giornale, ma poi molti altri ancora da Il Giornale, sì.
SABRINA GIANNINI
Beh, insomma…
ANTONIO DI PIETRO – PRESIDENTE ITALIA DEI VALORI
Vabbeh, ma devo ammettere che a forza di diffamarmi, qualche milione di euro l’ho
ricevuto.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Qualche milione di risarcimento danni per diffamazione sarebbe forse bastato per
comprare le case. Però a leggere attentamente ciò che Di Pietro ste......CONTINUA.....



domenica, ottobre 28, 2012

Ecco il segreto per rimanere giovani.


Per te un elenco di 50 segreti per viveve più sano.

Alimenti

Assumi meno cibo: è stato accertato che l’aspettativa di vita aumenta del doppio se la sua assunzione di cibo si riduce del 40%.
Mangia cibi vegetariani e ricchi di fibre; evita cibi fritti e grassi.
Includi nella dieta quotidiana questi cibi: mele, miele, mandorle, soia, limone, cipolla, aglio.
Mangia cibi ricchi di beta-carotene, come le carote e le zucche.
Evita tè e caffè: contengono sostanze tossiche, che nel lungo periodo danneggiano il fegato.
Evita lo zucchero, per quanto possibile: è causa d’invecchiamento e di inacidimento del territorio cellulare.
Almeno per un giorno a settimana prova a fare pasti a base di frutta.
Alla mattina bevi un bicchiere di acqua calda con limone e miele.

Bevi abbondante acqua ogni giorno.
Almeno tre volte alla settimana assumi frutta secca come mandorle, arachidi, uva passa ecc..
Non assumere sale in eccesso. L’eccesso di sale corrode il nostro corpo come l’acqua di mare, che infatti non beviamo.

Aggiungi i germogli alla tua dieta quotidiana.
Fai uso di integratori alimentari naturali.
In particolare integra la tua dieta con il complesso B.
Assumi quotidianamente vitamina C (acido ascorbico)
Evita il latte e i latticini.

Il tuo corpo

Il corpo umano è come un’automobile: ha bisogno di essere lubrificato e un corretto esercizio è il lubrificante del corpo, aumenta la circolazione e la flessibilità.
Ricarica la batteria: il plesso solare è la batteria del tuo corpo. Ricaricalo con una buona respirazione.
Impara a rilassarti.
Impara il training-autogeno.

Esponiti alla luce solare quotidianamente.
Fai esercizi leggeri ogni giorno.
Evita esercizi pesanti.

Cammina di buon passo: è il miglior esercizio per mantenere il controllo su problemi di diabete e di cuore.
Svolgi attività all’aria aperta.
Mantieni la postura eretta.

Prova a fare alcune respirazioni inalando dalla narice sinistra e poi dalla destra.
Impara ad auto-massaggiarti.
Impara e pratica i Cinque Tibetani.
Pratica il Qi-Gong.
Fai docce calde, massaggiandoti

Mente e spirito

Trova nuove ispirazioni, fai letture motivanti; passa in libreria e lasciati guidare dal tuo istinto.
Tieni la mente attiva, nutri le tue passioni e i tuoi interessi.
Armonizza la mente con una buona pratica di meditazione.
Impara ad osservare con occhi amorevoli le tue emozioni negative e i tuoi comportamenti
Evita di giudicare e criticare te stesso e gli altri
Astieniti dalle lamentele il più possibile.

Impara a meditare: in questo modo controllerai la pressione sanguigna, migliorerai la memoria e ridurrai il processo di invecchiamento.
Fai progetti e poniti degli obiettivi precisi.
Scomponi i tuoi traguardi in tanti piccoli obiettivi intermedi.
Ridi il più possibile: il sorriso ha effetti benefici potentissimi sul corpo e sulla mente.
Diventa un inguaribile ottimista.
Divertiti, sii gioioso.
Ama ogni cosa che fai.
Fai ciò che ami.
Tuffati nelle emozioni positive.
Coltiva con attenzione i tuoi pensieri, sappi che la mente influenza la realtà.
Sii colmo di gratitudine per ogni cosa che fai e che hai.
Impara l’arte della visualizzazione creativa

Varie

Dopo aver lavato il viso non asciugare l’acqua. Lascia che si asciughi da se: questo mantiene la pelle giovane e sana.
Indossa spesso i colori arancione, verde, giallo.
Dormi possibilmente con la testa a nord.
Bevi acqua solarizzata: puoi prepararla esponendo acqua al sole in bottiglie colorate blue o verdi.

 fonte Team Gas & Energy Facebook

Onda anomala in diretta hawaii

Dopo il violento terremoto di magnitudo 7.7 si prevede una grossa mareggiata nelle coste.
Si prevedono onde molto alte. L'allarme dato alla popolazione è di allontanarsi dalle coste urgentemente.

Ultim'ora 12.50 Se il video non avanza è per il cessato allarme, comunque tornate a trovarci nelle prossime ore per verificare. Comunico che l'allarme tsunami è rientrato ed è stato declassato. Comunque è stato consigliato alla gente di non rientrare ancora nelle abitazioni e zone sul bordo della spiaggia e a rischio. Potrebbe esserci comunque un'altra scossa. Le autorità consigliano massima allerta comunque per le ore successive.  

Guarda in diretta il tutto.

Hawaii News Now - KGMB and KHNL

Cani in fuga da Green Hill: Alcune storie inquietanti di alcuni nuovi padroni. Li hanno abbandonati al loro destino per un'altra volta.


MONTICHIARI. A fare da contraltare alle migliaia di storie felici una piccolissima minoranza di adozioni sfumate. Evaporato l'entusiasmo, qualcuno ci ripensa. Dal beagle perso in tangenziale a quello reso perchè troppo irruente: il lieto fine non è sempre scontato

Montichiari. Solo, smarrito, già orfano del nuovo padrone che l'aveva adottato una manciata di ore prima. Il cucciolo di beagle avrebbe dovuto abbracciare una libertà mai conosciuta, scoprire la vita lontano dall'orrore di Green Hill. LA POESIA DELL'AFFIDAMENTO, invece, si è sciolta al calore dell'asfalto agostano su cui è stato «dimenticato»: appena fuori dal centro di Montichiari, disperso a un palmo di zampa dalle automobili sfreccianti, triste come gli sguardi dei cani che campeggiano nella pubblicità progresso anti-abbandono. L'ha ritrovato una ragazza per caso - muso lungo e occhi languidi -, mettendolo in salvo subito dopo aver quasi rischiato di investirlo. Probabilmente sarà affidato ad un'altra persona.

Intanto, zona colle San Zeno, fa capolino una coppia che aveva sgomitato per avere un cucciolo, giurandogli amore eterno e un trattamento da figlio primogenito... «Devo portare mia moglie a fare una visita in ospedale – sussurra lui -: il cucciolo non lo vogliamo più».

Una mamma-adottiva meno fantasiosa, invece, per rendere al mittente il beagle ricorre all'intramontabile tecnica della mesta verità: «È insopportabile, mi mangia tutte le gambe del tavolo. Tenetevelo». Facce tristi di una stessa medaglia... già, perché svaniti i facili entusiasmi la campagna Sos Green Hill sta presentando l'altro volto: quello di padroni subitanei, reclutati cavalcando l'effimera onda mediatica, che si sono mprovvisamente scoperti innamorati persi della razza beagle e che - altrettanto improvvisamente - decidono di fare retro-front, condannando i cuccioli all'abbandono più doloroso. 

Quello dell'uomo, quello di chi, mentre osservava le creature dentro alla gabbia, sfoggiava lacrime e proclami di fedeltà; quello che però poi incoccia nel trabocchetto della sottovalutata responsabilità di curare un animale.

Allora ecco i ripensamenti istantanei e il mito della liberazione canina prontamente oscurato dallo spettro di un «paradiso perduto», chiazzato di bianco, nero e marrone. DAI SOCIAL NETWORK ai banconi del bar in centro, dai militanti anti-specisti ai cittadini mossi da pura passione cinofila, la domanda se la stanno facendo in molti: che fine faranno i 2500 beagle sfuggiti un mese fa allo spietato destino della vivisezione?

Molti, anzi moltissimi, hanno già ritrovato l'ebbrezza della vita libera e l'affetto sconfinato di padroni responsabili: sono le storie dei vari Ulisse, Laika, Pepita e centinaia di altri beagle come loro. Quelle sorridenti, benedette dal lieto fine. Un lieto fine che ora, però, rischia di essere infettato da quella piccola fetta di insensibilità umana e cuccioli reietti, che è più amara d'una vivisezione di sentimenti.
Elia Zupelli
Fonte Bresciaoggi.it

venerdì, ottobre 26, 2012

"Poesie" L'autunno...


Autunno
Un passero vola alto nel cielo.
Una foglia avvizzita sbattuta dal vento,
si stacca da un ramo pendente.
Il bosco, ingiallito dal Novembre incipiente.
Dai camini fuoriesce un filo di fumo.
Le strade, deserte di bimbi vocianti,
perchè a scuola impegnati.
Il fiume, ingrossato dalle prime piogge,
s' infrange violento sulle alte sponde.
Siamo in autunno, e si avvicinano i Santi.
Josè

Leggi le altre qui su L'ANGOLO DELLA POESIA DI JOSE

Finita la vendemmia si pensa a berne il frutto.


IL VINO


Scoperto per caso e subito piaciuto,
tramandato nel tempo e sempre migliorato.
Con un bicchiere di vino in mano, non sei più solo,
è fonte di allegria, veicolo sicuro per fare compagnia,
aggregante di amici, sedante di liti, o, istigatore delle stesse,
ma sempre importante, è!
Componente elegante di cena importante,
complice magico per conquistar l’ amante.
Che sia bianco,  rosso, fermo o ricco di bolle e spumeggiante ,
per chi lo ama differenza non c’ è ne.

                                                                                Josè

Leggi le altre citazioni di Josè sempre a tema e di fabulosa armonia.

L'angolo della poesia di Josè



giovedì, ottobre 25, 2012

IL FUNGO CHE BLOCCA IL CANCRO


Se ti stai chiedendo cosa sia l'Amanita Falloide, sappi che è un fungo che potresti trovare facilmente in un bosco e che molti cercatori di funghi spesso scambiano per un fungo commestibile. Questo fungo ha provocato moltissimi morti, ragione per cui ogni animale farebbe bene a tenersi alla larga. Tuttavia l'amanita ha anche il potere di bloccare le cellule tumorali e di far regredire il cancro.
   
Ma nei casi di morte che questo fungo ha provocato ci chiediamo: "la natura cosa ha creato a fare queste specie?". Ed ecco che a dare una risposta a queste domande arriva la scienza. L'amantinia, il potentissimo veleno contenuto in questo fungo, è in grado di offrire una speranza a chi è colpito da un altro potenziale agente mortale: il cancro.




A dirlo sono i ricercatori tedeschi del Centro tedesco di Ricerca sul Cancro ( Deutsches Krebsforschungszentrum, DKFZ), il Centro Nazionale per le Malattie Tumorali Heidelberg e del Max Planck Institute for Medical Research che hanno scoperto che il veleno contenuto nell’amanita falloide è in grado di annientare e arrestare la crescita delle cellule tumorali di diversi tipi di cancro come quello della prostata, del seno, dei condotti biliari e del colon.

Il dottor Gerhard Moldenhauer è l’immunologo che ha condotto lo studio insieme al professor Heinz Faulstich testando l’effetto del veleno su un linea di cellule tumorali dei diversi tipi, ha così osservanti come la tossina fosse in grado di uccidere le cellule cancerogene senza provocare danni all’organismo.

Ma come fare per uccidere le cellule cancerogene senza provocare danni all'organismo? Il segreto ovviamente sta nell'iniezione in loco, cioè nel recapitare direttamente a domicilio il prezioso veleno che in questo caso diventa un antidoto. La scoperta più sensazionale per i ricercatori è stata quella che ha visto un legame chimico stabile tra il veleno e le cellule cancerose. In questo modo l'efficacia di questa sostanza diventa sicura al 100%.

L'anticorpo specifico usato dai ricercatori attacca una proteina che si trova sulla superficie delle cellule tumorali chiamata EpCAM.

Sia nel test in vitro, sia sulla sperimentazione animale si è scoperto che la sostanza è efficacissima nell'annientare le cellule tumorali. La sperimentazione animale si è avvalsa di alcuni topi malati di cancro al pancreas uguale a quello umano: in questo caso si è visto che bastava una solainiziezione della sostanza per fermarlo. 

Ulteriori due iniezioni con dosi più alte della tossina hanno infine provocato la completa regressione del tumore nel 90 percento dei topi malati.

La notizia forse più entusiasmante è che la tossina non ha provocato alcun effetto collaterale e non ha lasciato alcun residuo sul fegato degli animali. Dunque le tossine presenti in natura hanno una loro funzione: si tratta soltanto di scoprirla. Dire che questa sostanza blocca il tumore è ben lungi dal dire che è stata trovata la cura contro il cancro. Purtroppo prima di poter dare una notizia così certa bisogna fare ulteriori sperimentazioni e valutare anche gli effetti a lungo termine.
Maria Melania Barone (Pubblicato su Benesserevillage.it)



Amanita Verdognola ( Amanita Phalloides )
L'amanita verdognola (Amanita Phalloides) è il fungo più terribile tra quelli conosciuti, il suo altissimo tasso di velenosità non lascia quasi mai scampo; nella quasi totalità dei casi ha un esito mortale. Per questo motivo è indispensabile saperlo riconoscere con certezza ed evitare assolutamente di raccoglierlo.

Il suo cappello è di color verdognolo, a volte anche tendente al grigio, le lamelle sono invece bianche come bianco è il gambo ornato dal classico anello. La carne dell'amanita phalloide è bianca e una volta tagliata non cambia colore; non ha odore negli esemplari giovani, mentre quelli vecchi emanano un odore fastidioso.
Il cappello dell'amanita verdognola può raggiungere una larghezza di 15 centimetri, la stessa misura vale per il gambo in altezza.
Per ulteriori informazioni visita il sito


Attenzione:
La classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti o al personale specializzato degli enti sanitari competenti. Informazioni errate o atteggiamenti superficiali in merito potrebbero arrecare gravi danni da intossicazione o avvelenamenti anche mortali. Non consumare funghi se non si ha l'assoluta certezza della loro commestibilità.

mercoledì, ottobre 24, 2012

Trovato il criminale delle farfalle.


9.000 farfalle uccise per una mostra di Damien Hirst
Un caso di maltrattamento di animali che certamente farà discutere è quello delle 9.000 farfalle sacrificate in nome dell’arte. A compiere tutto ciò è stato il famoso artista britannico Damien Hirst. L’artista ha realizzato una mostra alla Tate Modern di Londra e, fra le opere esposte, si è potuta vedere un’enorme installazione, che era costituita da una stanza piena di farfalle che volavano fra i visitatori dell’evento. Il titolo dell’opera è In and out of love. Sulle tele si trovavano attaccati i bozzoli e le farfalle potevano muoversi liberamente, nutrendosi di fiori e frutta.

Apparentemente sembra un’opera davvero fantastica, che consente di immergersi totalmente nella natura, trasmettendo emozioni intense e particolari. Ma c’è anche l’altro lato della medaglia. Infatti i piccoli insetti non sono stati affatto tutelati e, a causa dei visitatori, molti di loro venivano uccisi.



Molte sono state calpestate, altre sono morte perché i visitatori se le scrollavano di dosso. Di conseguenza ogni settimana si è dovuto provvedere a rimpiazzare le farfalle morte, introducendone altre 400.
Se consideriamo che la mostra è durata 23 settimane, i calcoli riescono piuttosto facili: si è trattato di 9.000 farfalle morte. Sul caso sono intervenute le associazioni animaliste, che hanno attaccato l’artista.

In particolare la Rspca, una delle più famose e grandi associazioni animaliste del Regno Unito, ha detto che si tratta di una forma d’arte in cui le farfalle sono costrette a trascorrere la vita in una stanza chiusa.
Tutto questo è criticabile, anche perché, se fosse successo con altri animali, per esempio cani, ci sarebbe stata una vera e propria rivolta. A sua difesa, la Tate Modern di Londra ha risposto che le farfalle scelte si trovavano alla fine del loro ciclo vitale. Ma tutto questo può giustificare una simile tragedia?
Fonte testo e foto

domenica, ottobre 21, 2012

"Lourdes allagata" Video

Incredibile ma vero..!! Se i soldi portano soldi, in questo caso l'acqua santa porta acqua dal cielo. Una violenta perturbazione si è abbattuta sul sud della Francia. Il fiume che attraversa la città è esondato, andando a sommergere anche la grotta di Massabielle, dove Bernadette vide Maria benedetta. Le autorità francesi hanno evacuato centinaia di pellegrini interrompendo le visite.  Si spera che non ci siano stati danni gravi, e che al più presto venga restabilita la normale funzione del tutto. Saranno mica lacrime di Dio onnipotente..??

GUARDA IL VIDEO

sabato, ottobre 20, 2012

Benzina a costo zero creata con l'aria che respiriamo tutti i giorni.


L'Air Fuel Synthesis di Stockton-on-Tees, da agosto, ha prodotto in una raffineria pilota cinque litri di carburante a partire dall'anidride carbonica. E conta di potersi espandere su larga scala nei prossimi due anni, fino a produrne una tonnellata al giorno. Una svolta per la crisi energetica, che potrebbe ridurre anche il riscaldamento globale?  

CATTURARE anidride carbonica dall'aria che respiriamo quotidianamente e trasformarla in carburante, eliminando al tempo stesso uno dei principali gas serra nell'atmosfera, prodotto dalla combustione dei combustibili fossili. Troppo bello per essere vero? Il colpaccio, che potrebbe risolvere la crisi energetica e aiutare a ridurre il riscaldamento globale, è riuscito ad una piccola azienda britannica. In una piccola raffineria pilota, la Air Fuel Synthesis 1 di Stockton-on-Tees da agosto ha effettivamente prodotto cinque litri di benzina usando anidride carbonica e vapor d'acqua, dimostrandone la fattibilità. E nei prossimi due anni è convinta di potersi espandere su scala commerciale, arrivando a produrne una tonnellata al giorno. 

L'Independent, in un servizio esclusivo, cui il giornale e il sito dedicano l'apertura, parla di "pietra miliare" sulla via della corsa all'energia pulita, "sacro graal della green economy". La svolta è stata annunciata dal ceo dell'azienda Peter Harrison durante una conferenza a Londra. "Abbiamo preso anidride carbonica dall'aria e idrogeno dall'acqua e li abbiamo trasformati in carburante", ha raccontato Harrison davanti all'Institution of mechanical engineers di Londra. Benzina che può essere immagazzinata, trasportata e usata anche nei motori attualmente in uso, pur non contenendo gli additivi che si trovano nei carburanti tradizionali. La nuova benzina "pulita" può essere usata, quindi, senza bisogno di nuove, costose infrastrutture.

Siamo ancora alle fasi iniziali, ma è tutto vero, assicura al quotidiano britannico Tim Fox, che guida il dipartimento dell'energia e dell'Institution of mechanical engineers londinese. I principi sono noti, spiega, ma la svolta consiste nell'averli messi insieme, "dimostrando che si può fare e funziona". 

Le potenzialità, secondo l'azienda, sono enormi e potrebbero cambiare per sempre il panorama economico ed ambientale del Paese. In fase iniziale viene usata l'elettricità della rete nazionale, ma in futuro si potranno sfruttare altre fonti rinnovabili di energia, a partire dal vento e dalle maree. Futuro remoto? Non proprio. L'aspettativa è quella di produrre carburante, usando energie rinnovabili, su larga scala già dalla fine del 2014.  

Per ora il sistema per estrarre l'anidride carbonica dall'aria per creare carburante è ancora troppo costoso: si parla di 400 sterline per catturare una tonnellata di CO2. Ma una volta che i costi si saranno abbattuti, come è sempre successo nel tempo per le nuove tecnologie, il miracolo potrebbe essere a portata di mano.

Guarda il video
Fonte ufficiale "Repubblica.it"
foto repubblica.

venerdì, ottobre 19, 2012

Truffa al poker cash di Sanremo, ecco il racconto del player che ha sgominato il baro.


Con prontezza di riflessi ho alzato le mani di un player cecoslovacco e sotto nascondeva un Kappa. Ha cercato di accartocciare la carta da gioco per nasconderla ma tutti, dealer compreso, hanno visto che questo signore giocava ogni mano con tre carte e nel giro di pochi giorni con i suoi due complici che erano al mio tavolo, avranno vinto, secondo nostre stime, circa 30,000 euro. Ora vogliamo essere rimborsati dal casinò di Sanremo che invece ha negato di avere responsabilità ai tavoli di cash game”.


E' il racconto animato dalla rabbia per la truffa subita, da parte di Giuseppe Lucania, player locale che in questi giorni stava giocando anche al cash game poker, livelli 5/10 euro. In effetti erano un po' di giorni che questi players cechi rindavano' pesantemente sui tavoli del cash game.B


Insomma ripercorriamo gli attimi del fattaccio: “Ci sono 40 players ad aver assistito all'episodio. Qui vicino a me – comunica al telefono Lucania – c'è Marco Catalano che testimonierà anche lui insieme ad altri nelle rivendicazioni che faremo al casinò (un incontro è previsto già in serata, ndr). Tutti hanno visto che questo giocatore tratteneva a giro una over card. Potrebbe aver trattenuto un Asso o un Kappa come quello che aveva sotto la mano quando gliel'ho alzata.

Era un po' che con alcuni giocatori stavamo osservando questi tre giocatori della Repubblica Ceca. Vincevano tanto e con continuità. Qualcosa insomma, non andava. Per cui al primo movimento sospetto ho avuto la prontezza di sgammare il trucco. Lui ha cercato di piegare la carta e mettersela sotto la sedia ma ormai tutti avevano visto. Il dealer ha testimoniato di aver visto la scena. Abbiamo quindi chiamato la Polizia che ha perquisito l'uomo trovandogli addosso circa 10,000 euro tra fiches e soldi contanti. Al tavolo erano in tre. Lui e due complici ma pensiamo che il trucco lo usassero tutti e tre. Così i poliziotti hanno redatto un verbale dal quale potrebbero uscire gravi conseguenze per tutti i soggetti coinvolti”.

Ma la rabbia di Lucania, Catalano e i tanti players è anche per un altro aspetto: “Ho girato il mondo e non ho mai visto una cosa del genere in vita mia – spiega anche Marco Catalano - parlo del comportamento del Casinò di Sanremo che si è tolto da ogni responsabilità per l'accaduto asserendo che loro non sono responsabili di quello che accade ai tavoli di cash game. Avrebbero dovuto ringraziare il signor Giuseppe per aver sgominato un truffatore e invece i giocatori non sono affatto garantiti dal personale di sala per quello che accade”.

“Allora che differenza c'è nel giocare qui o in una bisca?”, rincara Lucania.

Ora cosa succederà? “Io vado fino in fondo alla questione e i giocatori al tavolo hanno chiesto di essere rimborsati delle perdite dal casinò. Qualora non dovesse accadere andremo avanti con questa battaglia perché in questo modo i giocatori non sono tutelati e non si capisce chi li dovrebbe proteggere da queste truffe assurde”, spiega Lucania.
Un particolare curioso: pare che il player ceco più che preoccuparsi della sua situazione, dovrebbe essere presto inibito da tutti i casinò possibili e immaginabili, ha chiesto ai poliziotti e al casinò se avrebbe potuto giocare l'Ept di Sanremo.
fonte e testo  Cbet

Come sarai da vecchio/a? Prova adesso, gratuito e semplice.

Tutti noi abbiamo paura della vecchiaia, e ci incuriosisce che aspetto avremo tra qualche anno.
Ho inserito questo post per farvi capire che bisogna divertirsi adesso con i giovani stessi, perchè tra qualche anno, avremo ancora lo spirito spumeggiante, ma purtroppo l'età con il suo aspetto, ci recherà qualche problemino tecnico.
Oltretutto ricordiamoci che la pensione sarà ..... Comunque un modo curioso e simpatico di vedere se il nostro viso cambierà di molto..


Come saremo tra 20 anni o 30 addirittura ? Un buon programma gratis per invecchiare i volti nelle nostre foto attuali è quello che vi presento oggi : IN20YEARS. In realtà è una risorsa da utilizzare online per vedersi invecchiare nel corso del tempo. Basta inserire una foto o immagine in primo piano del nostro volto, ben nitida e inserire semplicissimi dati. Il software per invecchiare le foto e quindi i volti di una persona che gira dietro questo sito non fa altro che prendere alcuni punti del viso ed evidenziarli. Se, per esempio abbiamo una ruga più evidente di un'altra, essa verrà ulteriormente accentuata.

Come funziona questo programma per invecchiare i volti ? Semplice, andiamo sul sito IN20YEARS e carichiamo dall'hard disk o dal WEB una nostra foto. Aspettiamo che si carichi e spuntiamo la voce per il nostro genere maschile o femminile. A questo punto possiamo decidere se far invecchiare la foto di 20 o 30 anni e anche spuntare la voce che ci chiede se utilizziamo alcune sostanze che, notoriamente, fanno invecchiare la pelle ed il nostro corpo in generale.

Fonte -Programmi Gratis

Tu voti quest'anno? AVVALERSI DEL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA.


Nel caso le schede di rifiuto arrivassero a un numero molto elevato(cosa mai successa nelle elezioni italiane) ci sarebbe qualche problema nell'assegnare i seggi vuoti e i mass-media sarebbero obbligati a parlarne.L'astensionismo passivo non fa percentuale di media votanti e riguardo alle elezioni legislative il nostro sistema di attribuzione non prevede nessun quorum di partecipazione.


Pochi lo sanno, ma la legge prevede la possibilità di rifiutarsi di votare e metterlo a verbale"
Le schede di rifiuto sono CONTATE e sono VALIDE, contrariamente alle schede nulle o bianche o all'astensione dal voto. Nessun mass-media ne parla, sembra che i giochi siano già fatti, e probabilmente molti andranno a votare il "meno peggio".



Quindi, se per assurdo nella consultazione elettorale votassero tre persone, ciò che uscirebbe dalle urne sarebbe considerata valida espressione della volontà popolare e si procederebbe quindi all'attribuzione dei seggi in base allo scrutinio di tre schede. 

Altre sì le schede bianche e nulle, fanno sì percentuale votante, ma sono ripartite, dopo la verifica in sede di collegio di garanzia che ne attesti le caratteristiche di bianche o nulle, in un unico cumulo da ripartire nel cosiddetto premio di maggioranza...(per assurdo sempre votando bianca o nulla se alle prossime elezioni vincesse Berlusconi le suddette schede andrebbero attribuite nel premio di Forza Italia).

Esiste, però un METODO DI ASTENSIONE, che garantisce di essere percentuale votante (quindi non delegante) ma consente di non far attribuire il proprio non-voto al partito di maggioranza. 

E', infatti,facoltà dell'elettore recarsi al seggio e una volta fatto vidimare il certificato elettorale, AVVALERSI DEL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA,assicurandosi di far mettere a verbale tale opzione; è possibile inoltre ALLEGARE IN CALCE AL VERBALE, UNA BREVE DICHIARAZIONE IN CUI,SE VUOLE, L'ELETTORE HA IL DIRITTO DI ESPRIMERE LE MOTIVAZIONI DEL SUO RIFIUTO (es. Nessuno degli schieramenti qui riportati mi rappresenta).

Fate girare il più possibile è l'unica maniera per fare sentire la voce di quelli che vogliono un 'sistema' nuovo..."
Articolo preso su facebook di "no al suicidio"
da questa è l' italia

-----------------------------------------------
Altro articolo preso in rete su facebook dice:

ATTENZIONE ATTENZIONE ! DIFFONDETE DIFFONDETE...
METODO ELEGANTE E LEGALE PER SABOTARE LE ELEZIONI !
IL MODO MIGLIORE PER NON FAVORIRE PARTITI CORROTTI DI QUESTO PAESE.

Se votate scheda bianca o nulla perché non vi sentite rappresentati da nessun partito, in realtà, favorirete il partito con più voti.
Infatti (vedere REGOLAMENTI PER IL CALCOLO DEL PREMIO DI MAGGIORANZA) anche i voti bianchi o nulli entrano nel calcolo del premio di maggioranza, favorendo chi ha preso più voti.
ESISTE UN'ARMA LEGALE CONTRO QUESTA LEGGE INDECENTE E ANTIDEMOCRATICA!
Di seguito i riferimenti legali.

Tutto si basa su un uso 'puntiglioso' della legge:
Testo Unico delle Leggi Elettorali D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 - Art. 104 - Par. 5 5).
Il segretario dell'Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000.

Illustro nei dettagli il sistema da usare:
1) ANDARE A VOTARE, PRESENTARSI CON I DOCUMENTI + TESSERA ELETTORALE E FARSI VIDIMARE LA SCHEDA
2) ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA (DOPO VIDIMATA), dicendo:
'Rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato'
3) PRETENDERE CHE VENGA VERBALIZZATO IL RIFIUTO DELLA SCHEDA
4) ESERCITARE IL PROPRIO DIRITTO METTERE A VERBALE UN COMMENTO CHE GIUSTIFICHI IL RIFIUTO (ad esempio 'Nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta').

COSI FACENDO NON VOTERETE, ED EVITERETE CHE IL VOTO NULLO O BIANCO SIA CONTEGGIATO COME QUOTA PREMIO PER IL PARTITO CON PIÙ VOTI !


mercoledì, ottobre 17, 2012

Gatti a rischio vita per la notte del 31 ottobre di Halloween .


Il grido dall'arme parte dalla famosa pagina su facebook " Le VOCI DEGLI INNOCENTI"
Se non conoscete personalmente , o non avete garanzie più che sicure delle persone a cui dovete dare gatti , cani conigli animali in genere in adozione ! Aspettate dopo Halloween .
__________________________________________________________
I satanisti celebrano i propri rituali, oltre che nei sabati e nelle notti di luna piena, anche durante altre notti dell'anno che corrispondono alle loro festività:

Anche Satana ha le sue feste, si potrebbe anche definire un calendario parallelo, con le sue celebrazioni, feste, liturgie ed i suoi "santi".
I satanisti hanno precisi appuntamenti, durante i quali, le varie sette, svolgono più o meno i medesimi rituali.
Le principali scadenze sono le seguenti:

31 ottobre: Capodanno di Satana
E' la notte di Sabba e di inizio del nuovo anno. In questa occasione si svolgono molte cerimonie di propiziazione, si ritiene che questa sia la notte in cui ogni richiesta potrà essere esaudita.
21 dicembre: Prima notte di Tregenda
Durante la quale i riti demoniaci si mescolano con quelli pagani precristiani.
2 febbraio: Notte di Candelora
Un Sabba dedicato alla consacrazione delle candele e dei lumi che verranno utilizzate nei riti dei mesi successivi.
Durante questa notte si svolgono anche le cerimonie di iniziazione degli apprendisti stregoni.
21 marzo: Seconda notte di Tregenda
Altra data importante: equinozio di primavera.
30 aprile: Inizio Estate Esoterica
Un Sabba dedicato ai riti propiziatori, all'accumulo di denaro e al successo.
24 giugno: Terza notte di Tregenda
Riti di protezione per gli aderenti alla setta e lancio di anatemi e malefici contro i nemici.
31 luglio:
Durante questa notte si svolge uno dei Sabba più importanti.
Durante questi rituali si respingono gli influssi malefici esterni.
29 settembre: Quarta notte di Tregenda
Equinozio di autunno. È l'appuntamento più colto, quello nel quale si inneggia alla conoscenza demoniaca.

fonte : http://www.vampiri.net/tipi_magia_005.html

Indizi che si trovano sul luogo del fatto in caso di pratiche di occultismo nero in generale::
- Segni di dissacrazione di simboli cristiani (croci invertite, oggetti sacri ai cristiani vandalizzati).
- Segni di utilizzazione rituale di oggetti sacri cristiani rubati, trattati in modo blasfemo.
- Uso di candele (specialmente colorate).
- Disegni e incisioni sul terreno e sulle mura di tipo satanico.
- Scritture in alfabeti non riconoscibili.
- Mutilazioni di animali, compresa la rimozione di parti del corpo come il cuore, la lingua, le orecchie.
- Segni di uso di parti di animali (piume, peli, ossa) per formare segni sul terreno.
- Assenza di sangue sul terreno dove si trova un animale ucciso o sulla carogna dell’animale sacrificale.
- Altare con tipici oggetti di culto satanico (candele colorate, calici, coltelli).
- Bambole di tipo woodoo mutilate o con spilli infissi.
- Coppe, boccali, pieni di polvere o di liquidi colorati.
- Crani umani con o senza candele fisse.
- Vestiti da cerimonia occultistica, specialmente se intensamente colorati in nero, bianco, scarlatto.
- Stanze addobbate in nero e in rosso.
- Libri sul satanismo, sul rituale magico, etc.

http://gnosis.aisi.gov.it/Gnosis/Rivista5.nsf/servnavig/25

Cuba svolta politica o svolta democratica?


A partire dal 14 gennaio 2013, i cittadini cubani potranno uscire dall’isola con il semplice passaporto.

L’ha annunciato il governo de L’Avana. Dopo 50 anni, non ci sarà quindi più bisogno dei permessi finora obbligatori e che potevano essere negati senza motivazione. Non si avrà più bisogno neanche di una lettera d’invito da un cittadino del Paese straniero destinazione del viaggio. E’ una misura che rientra nel quadro delle tante riforme annunciate dal fratello di Fidel Castro, Raul, e che forse era una delle più attese. La durata del soggiorno all’estero sarà innalzata dagli attuali 11 mesi a 24. Si può parlare di svolta storica? Risponde il nunzio apostolico a Cuba, mons. Bruno Musarò, intervistato da Francesca Sabatinelli:

R. – Certamente, questa riforma della politica migratoria è un cambiamento che si stava aspettando da tempo. Una svolta storica? Di sicuro, è un passo molto importante: si rendono più agevoli le pratiche burocratiche. Adesso bisognerà vedere quanti potranno viaggiare. Il governo giustifica la legge migratoria in vigore fino adesso, con il fatto che da Cuba, fin dall’inizio della rivoluzione, sono partiti coloro che vengono indicati come “los cerebros”, i cervelli, cioè i professionisti: medici, ingegneri e tecnici.

A Cuba, viene definito lo “spoglio indiscriminato” dei propri professionisti da parte degli Stati Uniti e dei loro alleati, come si legge oggi in un editoriale. Senz’altro, questa notizia si stava aspettando da tanto tempo, speriamo che porti benefici a tutti i cubani.
D. – Eccellenza, lei parlava della "fuga dei cervelli", ma questo aggiornamento della politica migratoria di Cuba non sembra che riguarderà gli scienziati e i militari…

R. – Questo naturalmente non si dice nel concreto. Bisogna vedere in che modo saranno applicate queste nuove disposizioni, bisognerà vedere in che modo il governo riuscirà a controllare questa "fuga di cervelli2. Certamente, avranno già disposto, oppure arriveranno in seguito alcune disposizioni applicative di questa attualizzazione della politica migratoria.

D. – Turtro ciò rientra, comunque, in una serie di riforme che ormai da diverso tempo si stanno avviando a Cuba. Insomma, sono segnali continui che arrivano dall’isola...

R. – Sono segnali che fanno ben sperare, anche se mi dicono che nel passato c’era stata qualche apertura e dopo è stata fatta marcia indietro. Credo, comunque, che adesso non si possa più pensare allo stesso modo di 40 o 30 anni fa.

D. – Leggendo la pagina spagnola di "Granma online" si nota comunque un linguaggio sempre molto forte nei confronti del governo nordamericano e di quelli che il giornale definisce i suoi alleati. Da una parte, un ammorbidimento e, dall’altra, un segnale che vuole dire: Cuba rimane la stessa?

R. – Certamente. Infatti, sottolineano: “Il governo cubano nell’esercizio della sua sovranità”. Praticamente vogliono dire che, nonostante tutti i tentativi di sovversione e così via, loro rimangono "sovrani": "Noi decidiamo quando modificare la politica migratoria”. E’ un modo per far vedere agli Stati Uniti che non sono loro succubi.

D. – Potrebbe però questa riforma ammorbidire la politica degli Usa? Pensiamo all’embargo...

R. – Sarebbe una speranza, perché questa politica dell’embargo naturalmente pesa molto, soprattutto sulla povera gente.

D. – Lei ritiene che ci saranno persone, pensiamo ad esempio ai giovani, che ne approfitteranno per uscire da Cuba?

R. – Certamente, ci sarà questa volontà di emigrare. I giovani, magari per perfezionare i loro studi, vorranno uscire. Poi, vedranno quale sarà la situazione che si presenterà nel futuro. Sicuramente, ci saranno persone che desidereranno uscire.
Fonte ufficiale Radiovaticana

Potrebbe interessarti anche:

"Copito de Cuba" Un nuovo messia della pace e dei diritti del popolo cubano.


Ebbene si.. Un ragazzone dai mille colori si aggira da qualche tempo nelle città di tutto il mondo, rivendicando l'amicizia dei paesi i quali visita, ma sopratutto il suo scopo principale è di fare conoscere meglio il "Popolo Cubano" e la scarsa importanza che diamo a questa gente favolosa. Copito de Cuba si è innamorato della nostra Italia e adora il popolo che lo vive. Dice che siamo sempre allegri e vivi. In un momento di crisi come questo, dove ci sono cittadini che si suicidono, penso che un'affermazione del genere ci dovrebbe fare riflettere un pò.

Copito si batte inoltre per preservare 
CONTINUA A LEGGERE...

martedì, ottobre 16, 2012

Cosa c'è dentro le borse delle donne?


Vi siete mai domandati quale sia il contenuto delle borse delle donne? Nella maggioranza dei casi ci sono oggetti “normali” ma alcune volte possiamo trovare delle cose veramente inaspettate!Perché come si dice che in ogni testa c’è un piccolo mondo, anche in ogni borsa c’è un piccolo mondo, diverso da ognuna di noi.

Gli oggetti sempre presenti (o quasi)
E’ stata fatta un’indagine, ma potreste semplicemente prendere un luogo con più di dieci donne come l’ufficio e fare un piccolo sondaggio su qual è il contenuto della loro borsa. Ecco quali sono nella media le cose sempre presenti, quelle spesso presenti e gli oggetti ‘anomali’ o magari che possono sorprendere.

Portafoglio: sempre presente!
Anche se spesso sono due perché le donne, sempre molto previdenti dividono i documenti in due (patente da una parte e documento di identità dall’altra) o perché semplicemente in un portafoglio non si riesce a fare stare tutto: dove mettiamo le nostre tessere fedeltà della profumeria, del supermercato, del negozio preferito, del gestore della benzina, della palestra o tutti i nostri promemoria?
Chiavi (di casa): sempre presenti, ovviamente!

Magari anche più di un mazzo (casa, box, cantina, macchina) perché così si tengono separate.
Telefono cellulare: sempre presente!
Spesso è evoluto oppure è molto semplice o magari non è solo uno ma due o anche tre.
Fazzoletti di carta e/o salviettine: sempre presenti!
Nei periodi di influenza H1N1, anche un disinfettante apposito

Agenda: sempre presente!
Cartacea o elettronica perché è sempre meglio avere i propri appuntamenti sotto controllo.
Penna: sempre presente!
Una o anche più, perché c’è sempre bisogno di scrivere.
Bustina con medicinali: frequentissima!
Purtroppo avere a portata di mano qualcosa per i piccoli disturbi è molto ricorrente. Pastiglie per il mal di testa, lo stomaco, cerotti sono i più ricorrenti.
Bustina trucchi: frequentissima!
Siamo nell’era del trucco a lunga durata ma una matita, un mascara e una cipria o un fondotinta per i ritocchi fanno sempre comodo, magari per gli impegni improvvisi. Il burro di cacao (più curativo che per trucco) è tra i più presenti.

Deodorante e/o profumo e/o crema mani: frequente!
Come per i trucchi, fa sempre comodo per i contrattempi.
Scatola di caramelle o chewingum: frequente!
Perché se si sta fuori tutto il giorno e si parla con la gente, si vuole sempre essere a posto anche con l’alito.
Bustina per gli assorbenti: periodica!
Ovviamente è presente durante ‘quei giorni’, ma magari qualcuno la porta sempre con sé, non si sa mai.
Porta occhiali o kit per lenti a contatto: frequente!
Per chi ha occhiali da vista o porta le lenti a contatto oppure nella stagione estiva la custodia degli occhiali da sole.
Cose meno frequenti o particolari
E ora veniamo alle cose poco frequenti o magari particolari.

Un paio di slip
Non si sa mai, per quando si ha il ciclo, per le emergenze, se per caso si dorme fuori.
Un pacchetto di cracker
Se per caso viene fame e non si vuole comprare qualcosa di poco sano.
Piccolo kit spazzolino dentifricio
Sempre per chi sta spesso fuori di casa e ci tiene moltissimo alla sua igiene orale.
Piccolo kit ago e filo
Le donne molto previdenti in caso succedano quei piccoli incidenti come un bottone che si stacca o un orlo che cade.

Una borsa d’emergenza
Spesso in confezione ridotta (a forma di frutta) o ripiegata a occupare uno spazio piccolissimo, per mettere qualcosa che non si sapeva di dover portare, o una piccola spesa imprevista.

Come vedete le cose sono tante e varie, così magari qualche uomo si da una spiegazione sul perché sembrano sempre così pesanti le borse delle proprie amiche, fidanzate o colleghe.
Fonte del testo

lunedì, ottobre 15, 2012

Vladimir Luxuria data malata dal sistema.


Non sono malata. In realtà sto benissimo. Ma l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) insiste nell’affermare che io sia malata: la transessualità, infatti, è nella loro lista delle malattie mentali. Questo è ridicolo, soprattutto se a dirlo è un’agenzia delle Nazioni Unite, e considerare le persone transessuali mentalmente malate serve solo a contribuire alla loro discriminazione.

L'OMS sta rivedendo la classificazione. È il momento di dirlo chiaro e forte: i transessuali non sono malati. Come è successo con l'omosessualità, che è stata tolta da tale elenco nel 1990, è arrivato il momento di smettere di stigmatizzare le persone transessuali.

Il 20 ottobre si celebra la Giornata Internazionale di Azione per la Depatologizzazione della Transesualità. Unisciti a me firmando questa petizione per chiedere all'Organizzazione Mondiale della Sanità di smettere di considerare le persone transessuali, come me, dei malati mentali.
Non sono malata. Sono solo malata d'amore.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità considera la transessualità una malattia mentale. Vladimir Luxuria sa di non essere malata. Chiedi che la transessualità venga tolta dalla lista delle malattie mentali. 

Vladimir Luxuria

venerdì, ottobre 12, 2012

Si continua a ingannare i piccoli azionisti. Quasi il 90% ammette di manipolare gli utili.

L'ultimo rapporto shock di manager senza vergogna. Il mondo corporate è senza pudore.
New York - L'ennesimo report shock? Forse neanche, visto che i piccoli azionisti e gli operatori di mercato incassano da anni truffe, beffe, e raggiri dal mondo della finanza e non solo. Fatto sta che arriva l'ennesima prova del nove di come, ancora una volta, i mercati e i titoli azionari hanno valori che riflettono ben poco i fondamentali delle società a cui si riferiscono.

Stando a quanto riporta Bloomberg, il 20% dei direttori finanziari "gestisce - o meglio dire manipola - gli utili per distorcere la performance dell'economia" e, quanto è peggio, ben il 93,5% ammette che la manipolazione avviene proprio con lo scopo di influenzare i titoli. Ma non finisce qui, visto che l'88,62% ammette di agire in questo modo per vedere aumentati i propri compensi. 

Il risultato è la presentano di eps, ovvero di utili per azione, che non sono affatto coerenti con i flussi di cassa. Altra percentuale: il 66% della cosiddetta "gestione" dei profitti avviene proprio con l'obiettivo di incrementare gli utili stessi.
Fonte: Italia.co

venerdì, ottobre 05, 2012

Ma l'Uomo deve per forza mangiare carne..??

Gli esseri umani genericamente sono molto spesso descritti come "onnivori". Questa classificazione e' basata sull'osservazione tangibile che normalmente si nutrono di una grande varieta' di cibi vegetali e animali.

Tuttavia, cultura, tradizione e formazione giocano come elementi di disturbo nella valutazione delle nostre pratiche alimentari. Quindi, la mera osservazione non si puo' considerare co
me la tecnica migliore nel cercare di identificare quale sia la dieta piu' "naturale" per l’uomo.

Per quanto la maggior parte degli esseri umani siano chiaramente onnivori dal punto di vista "comportamentale", resta da chiarire se lo siano altrettanto da un punto di vista anatomico.

Focalizzarsi sull’anatomia e fisiologia umana rappresenta il modo migliore e piu' obiettivo di affrontare la questione. I mammiferi si sono anatomicamente e fisiologicamente adattati a procurarsi e consumare un particolare tipo di cibo (e’ una pratica comune cercare di dedurre la probabile dieta delle specie estinte attraverso l’esame delle caratteristiche anatomiche dei loro resti fossili).

Quindi, dobbiamo osservare i mammiferi carnivori, erbivori ed onnivori per individuare quali caratteristiche anatomo-fisiologiche sono associate ai diversi tipi di dieta e comparare le nostre caratteristiche per vedere a quale gruppo l'essere umano dovrebbe essere catalogato realmente.

Volendo definire un metodo per verificare se gli umani sono degli onnivori naturali, la procedura dovrebbe essere questa:
definire una lista di caratteristiche fisiologiche e parametri biochimici di tutte le specie naturalmente onnivore;
individuare le caratteristiche comuni a tutte le specie;
verificare la capacità discriminante di questa lista provando ad applicarla a specie di cui è già noto che sono onnivore, per verificare la bonta' del test e infine, se questo test risulta accurato e corretto...
... verificare se i parametri della specie uomo soddisfano questo test.
Naturalmente, questa verifica, per quanto piuttosto elementare, non è mai stata fatta, e ogni indicazione, di qualunque fonte, del fatto che gli umani siano "onnivori", riferisce solamente le tendenze culturali, e non dati oggettivi di natura fisiologica e biochimica.

Ecco dunque il confronto tra le caratteristiche dei carnivori, erbivori, onnivori (notare che nel seguito, con il termine "erbivori" si comprendono anche i "frugivori"). I dati scientifici sono tratti da "The Comparative Anatomy of Eating" di Milton R. Mills, M.D.; pubblicato da SSNV.

Muscoli facciali
Carnivori: ridotti, per permettere un’ampia apertura della bocca
Erbivori: ben sviluppati
Onnivori: ridotti
Umani: ben sviluppati

Tipo di mandibola
Carnivori: ad angolo non ampio
Erbivori: ad angolo ampio
Onnivori: ad angolo non ampio
Umani: ad angolo ampio

Posizione dell’articolazione mandibolare
Carnivori: sullo stesso piano dei denti molari
Erbivori: al di sopra del piano dei molari
Onnivori: sullo stesso piano dei denti molari
Umani: al di sopra del piano dei molari

Movimento mandibolare
Carnivori: tranciamento; minimo movimento laterale
Erbivori: nessun tranciamento; buon movimento laterale e anteriore-posteriore
Onnivori: tranciamento; minimo movimento laterale
Umani: nessun tranciamento; buon movimento laterale e anteriore-posteriore

Principali muscoli mandibolari
Carnivori: temporali
Erbivori: massetere e pterigoideo
Onnivori: temporali
Umani: massetere e pterigoideo

Apertura bocca della bocca in rapporto alla dimensione della testa
Carnivori: grande
Erbivori: piccola
Onnivori: grande
Umani: piccola

Denti incisivi
Carnivori: corti ed acuminati
Erbivori: ampi, piatti e a forma di spada
Onnivori: corti ed acuminati
Umani: ampi, piatti e a forma di spada

Denti canini
Carnivori: lunghi, affilati e curvi
Erbivori: non taglienti e corti o lunghi (per difesa), o assenti
Onnivori: lunghi, affilati e curvi
Umani: corti e smussati

Denti molari
Carnivori: affilati, a forma di lama frastagliata
Erbivori: piatti con cuspidi, superfici complesse
Onnivori: a lame affilate e/o piatti
Umani: piatti con cuspidi nodulari

Masticazione
Carnivori: nessuna; deglutizione del cibo intero
Erbivori: necessaria una prolungata masticazione
Onnivori: deglutizione del cibo intero e/o semplice schiacciamento
Umani: necessaria una prolungata masticazione

Saliva
Carnivori: assenza di enzimi digestivi
Erbivori: enzimi digestivi per i carboidrati
Onnivori: assenza di enzimi digestivi
Umani: enzimi digestivi per i carboidrati

Tipo di stomaco
Carnivori: semplice
Erbivori: semplice o a camere multiple
Onnivori: semplice
Umani: semplice

Acidità dello stomaco
Carnivori: pH inferiore o uguale a 1 con cibo nello stomaco
Erbivori: pH 4 - 5 con cibo nello stomaco
Onnivori: pH inferiore o uguale a 1 con cibo nello stomaco
Umani: pH 4 - 5 con cibo nello stomaco

Capacità dello stomaco
Carnivori: 60% - 70% del volume totale del tratto digestivo
Erbivori: inferiore al 30% del volume totale del tratto digestivo
Onnivori: 60% - 70% del volume totale del tratto digestivo
Umani: tra il 21% e il 27% del volume totale del tratto digestivo

Lunghezza dell’intestino tenue
Carnivori: da 3 a 6 volte la lunghezza del tronco
Erbivori: da 10 a piu’ di 12 volte la lunghezza del tronco
Onnivori: da 4 a 6 volte la lunghezza del tronco
Umani: da 10 a 11 volte la lunghezza del tronco

Colon
Carnivori: semplice, corto e liscio
Erbivori: lungo, complesso, puo’ essere con anse
Onnivori: semplice, corto e liscio
Umani: lungo, con anse

Fegato
Carnivori: puo’ detossificare la vitamina A
Erbivori: non puo’ detossificare la vitamina A
Onnivori: puo’ detossificare la vitamina A
Umani: non puo’ detossificare la vitamina A

Reni
Carnivori: urine estremamente concentrate
Erbivori: urine moderatamente concentrate
Onnivori: urine estremamente concentrate
Umani: urine moderatamente concentrate

Unghie
Carnivori: artigli affilati
Erbivori: unghie piatte o zoccoli
Onnivori: artigli affilati
Umani: unghie piatte





Fonte: 

L'olocausto animale

Cartelle pazze ad un ragazzino. Deve pagare 1138 euro per una macchina che guidava ad appena qualche anno dalla nascita.


FASANO (BRINDISI) – Antonio, a soli 12 anni, ha già accumulato un debito di 1.138,77 euro nei confronti di Equitaliaper non aver pagato il bollo su un’auto mai posseduta e per giunta nel 1997, cioè tre anni prima di essere nato. Storie di ordinaria schizofrenia burocratica, se non fosse che Equitalia non sembra intenzionata a riconoscere il disguido.
Succede  a Fasano, dove uno studente di scuola media si è visto recapitare una cartella Equitalia, senza nemmeno avere l’età per guidarla un’auto. La storia, che ha dell’incredibile, è stata raccontata dalla Gazzetta del Mezzogiorno.
Il padre del ragazzo, un piccolo imprenditore, si è rivolto ad un commercialista, il quale ha scoperto che la sanzione è riferita ad una vecchia Renault 9 del 1985, mai posseduta da nessun membro della famiglia. Il problema è che Equitalia non sembra affatto intenzionata a riconoscere l’errore.
“La sanzione va pagata”  è stata la risposta intransigente della società di riscossione tributi. Ma il padre di Antonio è altrettanto intenzionato ad opporsi con tutti i mezzi legali.

Comunque questo serve a schiarire le idee sulla credibilità della logistica di questi computer gestiti da aziende ancora tutte da qualificare. Ma la iso certificazione chi lo dà..? In questo caso sarebbe da prendere un avvocato, farsi rimborsare i danni morali da Equitalia.

---------------------------
Aggiornamento dopo che i media hanno fatto rimbalzare la notizia.
(ANSA) - FASANO (BRINDISI), 5 OTT - Agenzia delle Entrate ed Equitalia Sud hanno annullato la sanzione di oltre mille euro recapitata ad un 12enne di Fasano per non aver pagato il bollo auto tre anni prima che il ragazzo nascesse. La cancellazione e' avvenuta stamani ''dopo il ricevimento della lettera inviata dal papa' del ragazzo, e la successiva verifica che ha portato alla constatazione dell'errore''. Il codice fiscale del minore era stato abbinato ad un omonimo, effettivo proprietario dell'auto.
LEGGI ANCHE: 

L'agenzia delle entrate è su you tube. Molto utile.





giovedì, ottobre 04, 2012

Giornata mondiale in favore dei nostri cuccioli indifesi.


C’è una giornata che ogni anno è dedicata alla difesa degli animali e che, non a caso, cade in una data significativa, quantomeno per l’occidente cristiano: il 4 ottobre ricorre infatti la commemorazione di San Francesco d’ Assisi, patrono degli animali e autore del celebreCantico delle creature, il più antico tra i componimenti poetici della letteratura italiana e forse il testo più intenso dedicato alla celebrazione della natura.
E proprio oggi si festeggia la Giornata Mondiale degli Animali, una giornata dedicata alla riflessione sul rapporto tra l’uomo e i suoi amici a quattro zampe, con uno sguardo anche a tutte le tematiche legate al mondo animale, dallo sfruttamento all’abbandono, dalle pratiche di vivisezione al randagismo. Una giornata dedicata agli animali da compagnia e a quanti si occupano di loro, per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del rispetto per tutti gli esseri viventi che entrano in contatto con l’uomo e spesso restano vittime della sua incuranza, o peggio, della sua crudeltà.

E’ dal 1931 che la giornata dedicata agli animali si è diffusa lentamente in tutto il mondo, fino a trasformare il 4 ottobre nel Word Animal Day: l’iniziativa è nata proprio in Italia, quando un gruppo di ecologisti si riunì a Firenze per proporre un’iniziativa in favore degli animali, lanciando un appello di sensibilizzazione sul tema dell’estinzione di alcune specie considerate a rischio. Da allora il 4 ottobre è diventato il simbolo della giornata in difesa degli animali, tanto che nel 2003 è stata istituita la celebrazione annuale di portata internazionale.
In moltissime città sono previsti eventi e manifestazioni per celebrare la Giornata degli Animali, con iniziative di sensibilizzazione e raccolte fondi in favore delle associazioni che si occupano dei loro diritti. In Italia sono tantissimi i progetti dell’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali), che si concentreranno soprattutto nel weekend più vicino alla ricorrenza di San Francesco (6-7 ottobre 2012).

Come ogni anno, oltre 200 piazze saranno animate dai volontari per festeggiare gli amici a quattro zampe e contemporaneamente trovare una sistemazione agli animali meno fortunati. L’Enpa raccoglierà fondi per l’acquisto di nuove cucce e ripari per gli oltre 20.000 trovatelli che ogni anno vengono accuditi dai volontari della Protezione Animali: si potrà partecipare al fund raising acquistando gadget come il calendario Enpa 2013 e gli album di figurine Amici Cucciolotti.

La videocamera del tuo smartphone ti spia in continuazione.


Si chiama PlaceRaider, il software che può spiare i possessori di cellulari di nuova generazione. L’applicazione studiata dall’Università dell’Indiana e i militari del Naval Surface Warfare Center degli Stati Uniti è in grado di entrare negli smartphone tramite applicazioni simili a Istagram e Hipstamatic. Una volta installato – senza che l’utente se ne accorga – può scattare foto e ricreare in 3D gli ambienti dove si è mosso il malcapitato che è stato colpito dal virus. Il software, creato solo per studi scientifici, lascia immaginare cosa potrebbe creare un hacker professionista con i nuovi cellulari.

Attenti alle spalle. Anzi, alle tasche. Dai laboratori del Naval Surface Warfare Center arriva un software che permette di scattare foto dallo smartphone senza che il proprietario se ne accorga. Si chiama PlaceRaider. Il centro di ricerche statunitense ha messo a punto questo meccanismo da utilizzare proprio nei casi di spionaggio.

Questi possono essere sfruttati da terze parti senza che il proprietario ne sia consapevole e, ovviamente, con scopi poco benigni. È questo il punto che vuole dimostrare PlaceRaider, costruito da Robert Templeman assieme ad alcuni membri dell’Indian University per sottolineare i difetti di sicurezza presentati da alcune caratteristiche degli smartphones.


Il malware, creato ad hoc, si appoggia ad Android 2.3 o superiore e si cammuffa da app dedicata all’acquisizione di immagini, questo modo ha la scusa per utilizzare proprio le funzioni della videocamera per perpetrare il suo scopo. Il team di scienziati sta sviluppando la tecnologia per poterla far girare anche su altre piattaforme come iOS.

Videocamera, giroscopio ed accelerometro sono gli strumenti di cui si serve quando viene attivato ed è l’utente stesso a dargli il via utilizzando la videocamera. Da quel momento in poi PlacerRaider continuerà ad utilizzare l’obbiettivo per scattare foto dell’ambiente in cui vive la designata vittima, segnando data, ora ed orientamento del telefono, per poi inviarle ad un server dedicato.

L’hacker è in grado di gestire da casa la telecamera del telefono, evitando di farle produrre i classici suoni dello scatto e di mostrare le fotografie in anteprima. Il controllo a distanza permette all’hacker di attivare a suo piacimento la telecamera dell’apparecchio, evitando che si manifesti questo inconveniente.
Probabilmente PlaceRaider può raccogliere anche dati audio (come un microfono ambientale), ma il fulcro del progetto è sicuramente la parte “grafica”, tant’è vero che per evitare l’invio di informazioni inutili, il malware fa una prima scrematura delle immagini, scartando quelle sfocate, quelle poco luminose, o ancora riuscendo a capire quando lo smartphone è in tasca (e quindi evitando scatti inutilizzabili).

Le immagini “rubate” vengono inviate ad un server, che elaborandole può restituire una mappa 3D degli ambienti visitati dal portatore del cellulare infetto; queste mappe sono poi arricchite da altri elementi, come ad esempio la posizione GPS, sempre fornita dal dispositivo.

Il malware è stato sperimentato conducendo un test con 20 vittime ignare, a cui è stato chiesto di utilizzare uno smartphone infetto per le attività quotidiane all’interno del proprio ufficio. Il trojan sembra funzionare a dovere e Templeman asserisce che si potrebbero facilmente aggiungere ulteriori caratteristiche come il riconoscimento automatico degli oggetti.

Dall’altra parte, però, l’idea di PlaceRaider potrebbe essere tranquillamente applicata in altri ambiti, utilizzandolo ad esempio come strumento da impiegare nel campo dell’architettura o del design.

Oppure potrebbe semplicemente far felici tutti quelli pronti a pensare in quali modi fantasiosi il governo lo userà per entrare nelle loro vite.

Fonte ufficiale

POST POPOLARI

Booking.com
CERCA IL B&B A DOLCEACQUA DA NOI...

NEL SITO

LO SAPEVI..?

LO SAPEVI..?
L'evidenziatore si sta trasferendo e deve arredare il nuovo sito. Non farti sfuggire questa occasione. Guardalo in anteprima mentre è al lavoro