CIRCUITO "MANDINGO DI DOLCEACQUA"© L'Evidenziatore Del Web: Rennes: Morte dei pazienti «Non era a base di cannabis» Bisogna precisare come sono andate le cose realmente.. Tutto quello che cerchi in un semplice click notizie, news, società, economia, video incredibili,

sabato, gennaio 16, 2016

Rennes: Morte dei pazienti «Non era a base di cannabis» Bisogna precisare come sono andate le cose realmente..

Il medicinale somministrato conteneva una molecola cannabinoide sintetica e non, come erroneamente affermato in un primo momento, della cannabis o dei suoi derivati
Come scrive "LA STAMPA" IN QUESTO ARTICOLO..Il medicinale somministrato conteneva una molecola cannabinoide sintetica (e non, come erroneamente affermato in un primo momento, della cannabis o dei suoi derivati), studiato per agire sui disturbi dell’umore e i centri recettivi del dolore.

Intanto il medico Marco Bertolotto nel suo profilo facebook cerca di far capire meglio come stanno le cose in realtà su questa tragica notizia uscita ieri:

"Questo è il farmaco, investigational medicinal products, che è stato testato in fase 1 di sperimentazione clinica. Non ha nulla a che vedere con la Cannabis....! È una molecola sperimentale che agisce sull'enzima FAAH che blocca l'idrolisi della Anandamide (principale endocannabinoide umano)".
https://en.wikipedia.org/wiki/BIA_10-2474



Molti i commenti nel suo profilo, che cercano spiegazioni.

Cristina Giarruso scrive:
Questo chiarisce cosa siano gli endocannabinoidi: "Il sistema endocannabinoide è un complesso sistema endogeno di comunica­zione tra cellule. Esso è composto da recettori cannabinoidi, i loro ligan­di endogeni (gli endocannabinoidi) e le proteine coinvolte nel metabolismo e nel trasporto degli endocannabinoidi. Questo sistema è di grande importanza per il normale funzionamento dell’organismo.

Il sistema endocannabinoide prende il suo nome dalla pianta di cannabis poiché alcuni fitocannabinoidi in essa presenti, tra cui il THC, mimano gli effetti degli endocannabinoidi legandosi ai medesimi recettori.

In base alla localizzazione dei recettori cannabinoidi nell’organismo, è stato ipotizzato che il sistema en­docannabinoide sia coinvolto in un gran numero di processi fisiologici (Figu­ra 1, Tabella 1), tra i quali il controllo motorio, la memoria e l’apprendimento, la percezione del dolore, la regolazione dell’equilibrio energetico, e in com­portamenti come l’assunzione di cibo "..

Dunque che dire..prima di creare allarmismi e far si che questa terapia non venga boicottata aspettiamo chiarezze e delucidazioni in merito. Noi qualcuna l'abbiamo data.

Sperimentazione terapeutica a Rennes: cannabis innocuo



POST POPOLARI

Booking.com
CERCA IL B&B A DOLCEACQUA DA NOI...

NEL SITO

LO SAPEVI..?

LO SAPEVI..?
L'evidenziatore si sta trasferendo e deve arredare il nuovo sito. Non farti sfuggire questa occasione. Guardalo in anteprima mentre è al lavoro