CIRCUITO "MANDINGO DI DOLCEACQUA"© L'Evidenziatore Del Web: Insetto mortale uccide uomo." Scutigera Coleoptrata" Tutto quello che cerchi in un semplice click notizie, news, società, economia, video incredibili,

sabato, marzo 09, 2013

Insetto mortale uccide uomo." Scutigera Coleoptrata"

Ci siete cascati! Scusate per il titolo, ma oggi una mia amica mi ha chiamato dalla finestra, spaventata e dicendomi di aver visto questa bestiola andare sotto al letto. Accidenti a lei..!!!! Hahahaha....

In realtà... anche se dall'aspetto sembri un insetto nocivo, si tratta solamente di un tenero caccia zanzare., ma vediamo in realtà chi è?

Habitat:

    La Scutigera coleoptrata è un artropode chilopode, dal colore grigio-giallastro con 15 paia di zampe.

   E` originario della regione mediterranea, ma oggi nella sua varietà di specie si è diffuso in quasi tutto il mondo. L’habitat della cosiddetta  “scolopedra italiana”corrisponde  spesso e volentieri con quello umano.

    Spesso questo velocissimo chilopode vive all’esterno delle nostre case, sotto pietre, cataste di legna e cumuli di composti.

   All’interno delle case troviamo la scutigera coleoptrata  ovunque ci sia umidità; principalmente in cantine, bagni, lavanderie e cucine, ma anche in luoghi generalmente più secchi come dietro un quadro, in camera da letto e soggiorno.

    Questo agile predatore è di grande aiuto in una presupposta disinfestazione biologica, in quanto ripulisce le abitazioni da numerosi insetti problematici quali zanzare, cimici dei letti, formiche, termiti, blatte o pesciolini d'argento.

Morfologia:


    La Scutigera coleoptrata, detta comunemente centopiedi o scolopendra italiana, rientra nelle dimensioni medie dei chilopodi che troviamo nel nostro paese, i quali variano dai 3mm a 200-300mm,

    Nella femmina di coleoptrata, l'ultimo paio di zampe è più del doppio della lunghezza del corpo. Il grigio-giallo del corpo ha 3 strisce longitudinali dorsale e le gambe sono a bande bianche.

    La testa dei centopiedi (chilopodi) è abbastanza piatta e coperta con uno scudo tondo o ovale.

    Il nostro agile predatore ha anche  un lungo paio di antenne di spicco, che sono i loro principali organi di senso, queste gli permettono di odorare e sentire ciò che li circonda.

    In particolar modo la Scutigera, ha un paio di robuste mandibole e due robuste mascelle in più che le permettono di contenere il cibo masticato sulla parte inferiore della testa.

    Intorno ai lati della testa, hanno un paio di robuste chele dalla forma ricurva, pronte a inoculare veleno, con cui il centopiedi cattura e uccide la preda.

    Tra le grandi scolopendre tropicali questo veleno è molto forte, e quando morde un uomo, può essere molto doloroso e talvolta pericoloso. Il morso della scutigera coleoptrata italiana invece assomiglia di più a una pizzicata di vespa e, a parte rari casi di allergie, non è pericoloso. Tra l’altro si è pizzicati solo se viene presa tra le mani.

   Questo velocissimo chilopode riesce ad essere così agile e rapido grazie a 7 tergiti o placche che ha sulla superficie superiore del corpo che le forniscono la rigidità necessaria per il suo movimento ad alta velocità .

    La Scutigera coleoptrata ha inoltre una vista molto buona e questo, insieme con la sua velocità la rendono un agile predatore.

Ciclo vitale:


    La Scutigera depone le sue uova in primavera (con una media di 63 uova alla volta).

    Quando le uova si schiudono, le larve di scutigera coleoptrata hanno solo quattro paia di zampe.

    Poi attraverso altri 5 stadi larvali, sempre in numero dispari, aumenterà questo numero fino ad arrivare a  13 zampe.

    Questo centopiedi  passerà poi per 4 fasi adolescenziali  fino ad ottenere le definitive 15 paia.

Abitudini:

    È un insettivoro molto utile in casa, uccide e mangia insetti ad una velocità sorprendente.

    La scutigera è un animale inoffensivo per gli umani; può mordere un essere umano, ma accade molto raramente, e soltanto quando aggredita, come ultima via d'uscita.

    In genere la scutigera coleoptrata si trova più spesso in primavera, in quanto il caldo le fa uscire dalla propria “tana”, mentre il freddo le spinge a trovare un riparo nelle nostre case. 

 


Abbiamo inserito questo chilopode italiano tra gli animali infestanti della casa, perché molta gente le teme soprattutto a causa della loro rapidità, ma lo inseriremo anche nella nostra sezione di aiuti naturali per una disinfestazione biologica, a voi la scelta.


POST POPOLARI

Booking.com
CERCA IL B&B A DOLCEACQUA DA NOI...

NEL SITO

LO SAPEVI..?

LO SAPEVI..?
L'evidenziatore si sta trasferendo e deve arredare il nuovo sito. Non farti sfuggire questa occasione. Guardalo in anteprima mentre è al lavoro